Quest’ anno per il nostro viaggio estivo volevamo una meta calda (dopo che l’anno scorso abbiamo preso pioggia per i 3/4 della vacanza), principalmente di mare (sempre per lo stesso motivo) e slow, che però ci permettesse di muoverci, di scoprire tanti paesaggi e scorci e i soliti piccoli borghi che ci piacciono tanto. Dato che non ero ancora mai stata in terra greca (a differenza della mia socia) ho pensato che fosse venuto il momento di andarci e ho scelto Naxos. Scelta azzeccatissima. Isola meravigliosa, cielo azzurro per 14 giorni consecutivi (non una nuvola all’orizzonte!), mare caraibico, spiagge da sogno, abbastanza piccola da non passare le ore in auto per esplorarla, ma abbastanza grande per scoprirne ogni giorno un angolo nuovo: Naxos con i bambini è una vacanza perfetta.

Naxos con i bambini

COME ARRIVARE: Naxos non ha voli diretti dall’Italia: ha un piccolo aereoporto che però viene utilizzato solo per una linea da/per Atene da considerare solo se non si trovano combinazioni volo+ traghetto adeguate:

  • volo su Mykonos + traghetto o aliscafo che in 30-90 minuti (a seconda del mezzo) ti porta a Naxos.
  • volo su Santorini + traghetto ma ci sono meno linee e i prezzi sembravano più cari. Tutto dipende dalle offerte volo che riuscite a trovare e valutate in base a quelle.
  • volo su Atene + traghetto dal Pireo, ma ovviamente i tempi si dilatano: i miei bambini dopo l’esperienza terribile per la Corsica odiano abbastanza i traghetti per cui ho optato per la soluzione più rapida.

Per i traghetti i prezzi sono molto variabili e dipendono da periodo, compagnia e velocità. Noi abbiamo speso 90 euro sola andata per 4 considerando che i bambini pagano la metà (fino a quanti anni ci sia questa offerta dipende dalle compagnie). I biglietti si possono prenotare on-line e ritirare agli sportelli al costo di 1 euro, ma se non viaggiate in alta stagione potete anche acquistarli al momento (come abbiamo fatto noi). Dall’aereoporto di Mykonos potete arrivare al porto con l’autobus di linea oppure se gli orari non combaciassero potete prendere un taxi. Il tragitto è comunque breve, circa 10 minuti e i taxi non dovrebbero costare più di 15 euro (così mi hanno riferito…) Attenzione a farvi portare al porto nuovo, perchè è da lì che partono i traghetti. Da quello vecchio parte comunque un taxi boat che fa la spola tra i due porti al costo di 2 euro.

DOVE DORMIRE: Naxos è abbastanza estesa: dal porto di Naxos, cittadina principale situata sulla costa ovest bisogna calcolare circa 1 ora per raggiungere la costa nord o l’estremo sud e quasi 2 per la costa est. La parte più bella per le spiagge è quella che si estende dal porto alle selvagge spiagge di Agiassos a sud. La parte est è totalmente selvaggia, le strade e i borghi sono pochi e la costa è per lo più fatta da alte scogliere. Stessa cosa la parte di nord ovest. Per cui le zone migliori vanno dalla Chora a Mikri Vigla, poi dipende da voi, da quanto vi piace la tranquillità o, al contrario, la movida.

Naxos con i bambini

Le zone più ‘giovani’ e maggiormente attrezzate sono sicuramente la Chora, Agios Georgios, Agios Prokopios ed Agia Anna. Le prime 3 più movimentate e frequentate, l’ultima, che abbiamo scelto noi è più ruspante e a misura di famiglia. Piccolina tranquilla, con un mare splendido e una parte di spiaggia libera abbastanza distesa, ma piena di studios o piccoli hotel vicinissimi al mare e ricchissima di taverne con tavolini sulla sabbia. Anche per gli studios, se venite in bassa stagione potreste anche rischiare e non prenotare nulla ma scegliere sul posto, c’è davvero tantissima scelta e ogni tipo di prezzo, ma se preferite partire tranquilli on line trovate sia studios privati che hotel o pensioni sia la vasta e solita scelta di Booking o Air b&b.

COSA VEDERE: cosa vedere a Naxos con i bambini? Le spiagge naturalmente! Il mare è pazzesco e

Naxos con i bambini

digrada dolcemente, la sabbia sembra borotalco, ci sono gli stabilimenti a prezzi onestissimi (8-10 euro per 2 lettini e ombrellone) ma anche vasti spazi di spiaggia libera. Scendendo verso sud si fa sempre più selvaggia e le spiagge non sono più servite ma potete attrezzarvi voi con ombrelloni o tende oppure sfruttare l’ombra delle tamerici che arrivano quasi a bordo mare!! Se preferite le spiaggione lunghe potete fermarmi a Prokopios, Anna, Plaka o Mikri Vigla (questa però molto ventosa). Se amate le calette potete andare a Aliko o ad Agia Anna arrivare alla chiesetta bianca (che non potete non notare) e da li scegliere dove stare. Naxoas è molto frequentata da nudisti che solitamente si concentrano di più nelle calette più piccole oppure nelle estremità delle spiagge selvagge. Difficilmente si trovano vicino agli stabilimenti.

Oltre alle spiagge potete visitare la bellissima Chora, un labirinto di viuzze e scale candide ricchissimo di negozietti, botteghe e taverne, la famosa Portara, vicino al porto di Naxos (da vedere al tramonto anche

Naxos con i bambini

se sarà invasa dai turisti!) e altri piccoli borghi:

Naxos con i bambini

  • Apollonas, un minuscolo borgo al centro della costa nord dove potete visitare anche uno dei tre “kouroi”, statue di marmo di giovani uomini, lasciata incompiute nello stesso luogo dove gli scultori le stavano realizzando. Questa è la più impressionante, lunga 10 metri e raffigurante il dio Dioniso.
  • Halki, verso il centro dell’isola, per visitare la splendida Agios Georgios Diasoritis, una vecchia chiesa bizantina, e la distilleria del kitron, un tipico liquore.
  • Filoti e la vicina e carinissima Apiranthos, il paese del marmo e dello smeriglio. Sono sulla stessa strada, si visitano in meno poco tempo e possono risultare una variante al mare per qualche serata di vacanza.

    Naxos con i bambini

Ci sono anche i resti di un tempio dedicato a Demetra, che perà noi abbiamo potuto vedere solo da lontano perchè il sito era chiuso. Rimane poco, però e quel poco è per lo più ricostruito.

COME MUOVERSI: se non volete girare tanto e soggiornate a Naxos nelle zone segnalate prima, potreste anche pernsare di utilizzare gli autobus. Sono abbastanza frequenti,fanno la spola per le spiagge fino a Mikri Vigla e portano anche nei borghi dell’entroterra. I bambini fino ai 7 anni non pagano. Se invece volete essere più autonomi e liberi di spostarvi ovunque, potete noleggiare un’auto o dei quad. Ci sono negozi di noleggio ovunque e anche se noi abbiamo prenotato on line consiglio di cercare sul posto: rispetto a tutte le altre mete,in cui prenotare on line in anticipo mi è convenuto, qui costa non meno di 35-40 euro al giorno, per cui secondo me conviene affittarla magari solo per qualche giorno in cui volete muovervi di più e il resto organizzarvi con i mezzi pubblici. Per muoversi a Naxos con i bambini sconsiglio le bici perchè ci sono parecchi sali-scendi e le strade sono strette e trafficate. Non esistono ciclabili .

Naxos con i bambini

COSA MANGIARE: a Naxos con i bambini non avrete problemi di cibo. Io la loro cucina l’ho adorata, idem i miei figli. Spiedini di carne, polpettine di zucchine, di carne o di formaggio, feta fresca,grigliata, fritta, pita gyros, yogurt con frutta o con miele e noci, waffle, pomodori e cetrioli, la famosa moussaca, i pomodori ripieni di riso, la favolosa fava (una crema di piselli gialli accompagnata da capperi e cipolle crude o caramellate), i dakos (una sorta di frisella con pomodori capperi feta e olive) …insomma ce n’è per tutti i gusti anche per le vegetariane come me! Ma poi, a parte cosa si mangia..la cosa meravigliosa è dove…a piedi nudi, sulla spiaggia, accanto alle onde del mare, illuminati da lanterne su tavolini di legno colorati o rigorosamente tutti bianchi e azzurri… Ma avete qualcosa che possa voler dire “vacanza” più di questo??

Se poi volete rendere questo viaggio indimenticabile potete fare come noi e abbinare una seconda settimana nelle microcicladi, ma questo ve lo racconto nel prossimo post!

 

 


Natascia Rosolin

Appassionata di viaggi da sempre ma da quando son mamma ancora di più! Mamma sempre sull'orlo di una crisi di nervi e perennemente con la testa tra le nuvole (anche alla mia mente piace viaggiare :-) !!) Da 2 anni amica/collega di Olivia drogata di viaggi come me natascia.rosolin@gmail.com

42 commenti

Annalisa trevaligie-travelblog · settembre 19, 2019 alle 2:55 pm

Che delizie!! Mia figlia impazzirebbe più per il cibo che per le spiagge, vivendo sul mare 365 giorni all’anno! Ma si sa i bambini non si stancano mai di stare all’aria aperta, e ho letto che oltre al mare c’è molto altro da fare e da vedere. Ci facciamo un pensierino!

    Natascia Rosolin · settembre 19, 2019 alle 3:29 pm

    Che fortuna!! Noi invece il mare lo vediamo poco…è a un’ora di macchina ma la strada è sempre trafficatissima per cui facciamo solo qualche giornata fuori stagione e qualche vacanza …

Sabrina Balugani · settembre 19, 2019 alle 2:58 pm

Questo post su Naxos arriva giusto giusto che stiamo valutando quale viaggio mettere in valigia il prossimo anno e l’idea mi intriga un mondo. Metto subito nei segnalibri.

    Natascia Rosolin · settembre 19, 2019 alle 3:28 pm

    allora seguici perchè presto scriverò un post su Schinoussa e Koufonissi che si possono benissimo abbinare a Naxos e sono una meraviglia!

Elisa · settembre 19, 2019 alle 3:09 pm

Grazie per il post Natascia. Naxos potrebbe essere una delle mie prossime mete in terra greca quindi questo mi è utilissimo. Per l’anno prossimo potreste valutare Samos, anche Samos è molto bella 🙂

    Natascia Rosolin · settembre 19, 2019 alle 3:27 pm

    Grazie! Ne terrò conto, perchè credo torneremo presto in terra greca

Claudia e Mattia · settembre 19, 2019 alle 3:54 pm

Una mia amica parte per Naxos con la famiglia e trovo che questo post sia davvero molto utile, ora glielo mando.

    Natascia Rosolin · settembre 19, 2019 alle 4:32 pm

    grazie mille, sono certa che non rimarranno delusi. E’ davvero un’isola bellissima!

inviaggiocolbisonte · settembre 19, 2019 alle 4:05 pm

Naxos sembra più tranquilla rispetto alle altre destinazioni turistiche in Grecia e per ciò sembra un’ottima destinazione per le famiglie.

    Natascia Rosolin · settembre 19, 2019 alle 4:32 pm

    si, il centro della chora e le spiaggie più vicine sono abbastanza frequentate ma ci sono tantissime zone molto tranquille e altre proprio deserte! Anche il centro è fatto più da taverne e localini per cui a misura di famiglie assolutamente!

Dario · settembre 20, 2019 alle 12:15 am

Non vedo l’ora di leggere il tuo prossimo articolo sulle piccole Cicladi… ne ho visitate quasi tutte e sarà un piacere riviverle

    Natascia Rosolin · settembre 20, 2019 alle 1:31 pm

    che invidia…io ne ho fatte due e spero di scoprire anche le altre perchè me ne sono innamorata!

Patrizia Macchini · settembre 20, 2019 alle 1:17 am

Ho girato parecchio della Grecia, ma a Naxos non sono mai stata. Potrebbe essere l’idea buona per un prossimo viaggio coi nipotini, le attività per loro che descrivi gli piacerebbero sicuramente

    Natascia Rosolin · settembre 20, 2019 alle 1:30 pm

    credo prorpio di sì, ai miei bimbi è piaciuta tantissimo!

Valeria · settembre 20, 2019 alle 11:10 am

Sono stata solo a Santorini, tra le Isole Greche, e stavo pensando a quale scegliere per un eventuale ritorno in Grecia.. Naxos potrebbe essere una buona soluzione. Grazie del suggerimento.

    Natascia Rosolin · settembre 20, 2019 alle 1:30 pm

    assolutamente si, aggiungendo magari le microcicladi vicine!!

Sara Chandana · settembre 20, 2019 alle 3:13 pm

Riguardo il cibo, mi sembra ci siano poche opzioni vegetariane. Avete notato altre pietanze oltre a quelle citate?

    Natascia Rosolin · ottobre 11, 2019 alle 12:16 pm

    purtroppo la carne la fa sicuramente da padrona, ma per vegetariani ci sono pasticci di melanzane con feta e pomodoro, gli involtini di foglia di vite con il riso (dentro solo riso e erbe come anche nelle verdure ripiene), polpette di zucchine o di feta o di pomodoro, tantissime insalate da quella greca classica ad altre con frutta secca e frutta fresca. Un po’ più limitato per i vegani, anche se appunto, la fava è ottima e si trova ovunque, e a quello è sempre possibile abbinare verdura sia cotta che cruda.

MARTINA BRESSAN · settembre 20, 2019 alle 3:49 pm

Stavamo pensando l’anno prossimo di andare con degli amici in Grecia, c’è chi ha anche bambini, e visto i tuoi consigli proporrò Naxos. Mi sembra l’isola giusta per adulti e piccoli e dato che scrivi che non ci sono particolari problemi di cibo, sembra davvero la meta ideale, per accontentare tutti.

    Natascia Rosolin · ottobre 11, 2019 alle 12:13 pm

    assolutamente si!!

Annalisa · settembre 20, 2019 alle 5:48 pm

Il sogno dei miei figli vacanze tutto mare…in un posto così si può veramente fare!

    Natascia Rosolin · ottobre 11, 2019 alle 12:12 pm

    si, anche perchè, anche se è tutto mare si può sempre fuggire nel tardo pomeriggio per visitare borghi e angoli dell’entroterra!

Cristina · settembre 21, 2019 alle 4:10 pm

Naxos è molto carina come isola…è un po’ che nn ci ritorno…devo portarci il mio folletto con tutte queste spiagge!

    Natascia Rosolin · ottobre 11, 2019 alle 12:11 pm

    per il folletto spiagge perfette 🙂

Raffi · settembre 22, 2019 alle 4:51 pm

Che belle queste mete. I tuoi bimbi sono davvero fortunati a fare questi viaggi così belli e interessanti.

    Natascia Rosolin · ottobre 11, 2019 alle 12:11 pm

    Lo credo anche io e spero che continuino ad apprezzarlo anche loro

Sara Alessandrini · settembre 23, 2019 alle 9:51 am

Bellissima la Grecia! Io amo le isole e quella sensazione di tempo sospeso e profondo relax che solo un posto come la Grecia riesce a trasmettermi! Naxos non sono mai riuscita a vederla, segnerò i tuoi consigli di viaggio! Grazie!

    Natascia Rosolin · ottobre 11, 2019 alle 12:10 pm

    in effetti mai come in Grecia ho sentito la vera sensazione della VACANZA

Irene · ottobre 11, 2019 alle 9:35 am

La grecia e’ tutta fantastica, ma naxos deve essere davvero meravigliosa per i bambini! Grazie delle dritte!

Irene · ottobre 11, 2019 alle 9:36 am

La grecia e’ tutta fantastica, ma naxos deve essere davvero meravigliosa per i bambini! Grazie delle dritte!

    Natascia Rosolin · ottobre 11, 2019 alle 12:09 pm

    non ho molti termini di paragone ma mi sento di dire assolutamente si!!

Monica · ottobre 11, 2019 alle 6:45 pm

Anche noi amanti della Grecia! Dopo Creta,Corfù, Rodi …chissà che la prossima meta non sia proprio Naxos!

Marina · ottobre 13, 2019 alle 3:12 pm

Naxon non lho mai visitata, credi che sia ideale anche per un week end lungo con i bambini?

    Natascia Rosolin · ottobre 14, 2019 alle 9:32 am

    Credo di sì, anche se su un week end lungo si amortizzano meno tempi e costi per il viaggio. Per un week end lungo vedrei forse meglio un’isola raggiungibile con volo diretto, ma è comunque fattibile. Noi partendo da Milano alle 6, abbiamo raggiunto le spiagge di Naxos alle 13!

Julia · ottobre 13, 2019 alle 9:33 pm

Sono stata a Naxos alcuni anni fa senza figli ed è un’isola meravigliosa! Ci tornerei senz’altro

Serena, FaccioComeMiPare.com · ottobre 14, 2019 alle 6:35 pm

Sabbia di borotalco? Non mi servirebbe altro in questo momento. Magari anzi! 🙂

    Natascia Rosolin · ottobre 15, 2019 alle 11:33 am

    a me manca già tantissimo in effetti!! Comunque la sensazione era proprio quella!

Giovy Malfiori · ottobre 15, 2019 alle 8:44 am

Ogni volta che leggo un post sulla Sicilia penso “perché io non torno lì da così tanto tempo?”

    Natascia Rosolin · ottobre 15, 2019 alle 11:31 am

    non si parla della Naxos Siciliana, se leggi bene il posto stiamo parlando di Grecia 😉

Raffaella · ottobre 15, 2019 alle 10:28 am

Non ho bambini ma questo post è utile e dettagliato. Ho in mente di andare in Grecia l’anno prossimo e le informazioni che hai fornito mi serviranno. Grazie

    Natascia Rosolin · ottobre 15, 2019 alle 11:30 am

    Grazie a te! Sono felice di esserti stata utile. Fammi poi sapere come è andata

Annalisa · ottobre 15, 2019 alle 11:11 am

Bell’articolo. Mi fa piacere che Naxos sia adatta ai bambini perchè è una meta che avevamo in mente di fare molto presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *