Il mondo è troppo grande e la vita troppo breve per tornare nello stesso posto più volte. Questo ho sempre pensato e ripetuto, ma nel giro di un mese mi è capitato per ben 2 volte di tornare in 2 città già viste e di amarle ancora di più della prima volta. Perchè certi luoghi nascondono talmente tanti scorci, angoli, bellezze e emozioni che comunque un solo viaggio non basterebbe a a far scoprire e il ritorno permette quell’esperienza molto più slow e attenta ai dettagli perchè priva dell’ansia del “c’è da vedere questo e quello”. Sono stata a Londra 15 anni fa per 5 giorni, visitando e esplorando un sacco di cose . Londra è eccentrica, splendida, sfaccettata, colorata, vivace e stupefacente. E lo è per tutte le età: per i bambini ci sono un sacco di cose da fare e da vedere e la adoreranno. Io sono partita per Londra in una fase figli davvero negativa ma i 3 giorni che ora vi illustrerò, sono stati magici e mi hanno fatto ricordare come è bello viaggiare con i bambini!!

Giorno 1 HIDE PARK E NATURAL HISTORY MUSEUM

Volete una giornata a costo 0 (o quasi) in una delle città notoriamente più care d’Europa? Andate al Museo. A Londra il Natural History Museum è gratuito per tutta la famiglia ed è uno dei più bei musei che abbia visitato. Già solo la struttura che lo ospita vale la visita, un magnifico palazzo in stile vittoriano che ospita circa 70 milioni di reperti organizzati in cinque collezioni principali: botanica, entomologia, mineralogia,paleontologia e zoologia. Ci sono quindi percorsi e tematiche diverse ma tutte interattive e multimediali che faranno la gioia di grandi e piccini. I bambini sono rimasti a bocca aperta per tutto il tempo e nonostante siano stati dentro per più di due ore, portarli via è stata la cosa più difficile della giornata, per cui potete anche prevedere di fare una mezza giornata solo qui dentro…non ve ne pentirete (anche perchè noi in poco più di 2 ore non siamo riusciti a visitarne nemmeno la metà). La parte migliore a mio avviso è quella dedicata ai dinosauri ricca di scheletri e riproduzioni di varie specie. 

Usciti da lì potete dirigervi verso Hide park chè a poche centinaia di metri ed è un bellissimo parco dove sarà facile imbattersi in scoiattoli lepri e volpi. A nord del parco c’è anche un bellissimo parcogiochi a tema Peter Pan costruito in memoria di Lady Diana.

Queste due mete ci hanno riempito la giornata, essendo noi arrivati nel primo pomeriggio con il volo, se aveste più tempo potete appunto ampliare la visita del museo o associare la visita al Museo della Scienza che si trova vicinissimo a quello Naturale e altrettanto consigliato.

Giorno 2 GIROVAGARE PER IL CENTRO DI LONDRA

Partite da Buckingham Palace (se riuscite cercate di arrivare per il cambio della guardia, noi purtroppo l’abbiamo perso per un pelo ma sicuramente ai bambini piacerebbe un sacco) e rilassatevi con una passeggiata lungo il St James’s Park che brulica di scoiattoli che vengono a prendere le noci dalle mani, di pellicani rosa, anatre, cigni e tanti altri animali. Da lì potete visitare il resto di Westminster con l’House of Parlament, il Big Bang, l’abbazia di Westminster e il ponte da cui ammirare la London Eye e il resto del lungo fiume. Da qui potreste imbarcarvi per ammirare Londra dal Tamigi e dirigervi verso il Tower Bridge così da riposare le gambe stanche senza perdere tempo… fermatevi a pranzare con il tipico fish and chips e riprendete magari nel

tardo pomeriggio per Coven garden che incanterà con i suoi artisti di strada i negozietti e la musica. Da qui è un attimo arrivare a Piccadilly e i bambini si dimenticheranno completamente della stanchezza perchè completamente rapiti dalle luci dai colori e dai negozi che superano le più grandi fantasie: M&M store, Lego store, Twinings store. Qui sarà dura uscire senza mettere mano al portafogli, forse è utile contrattare prima quello che si è disposti a acquistare!!

noi abbiamo concluso la giornata in un ristorante che vi straconsiglio perchè lascerà i vostri figli senza parole, o almeno così è stato per i miei benchè all’inizio io fossi molto titubante. Parlo del Rainforest Cafè, Un grande ristorante ambientato in una foresta pluviale con animali animati, riproduzione di temporali tropicali, piante, seggiole a forma di zampe di zebre, giraffe e giaguari.

I miei figli non sono riusciti a stare fermi 5 minuti, gli occhi luccicavano come se fossero in un sogno e mi hanno pregato mille volte di riportarli!!Giorno 3 HARRY POTTER WARNER BROS STUDIO

Io questo viaggio l’ho organizzato apposta per questa giornata…sono una fan patologica di Harry Potter e ho contagiato appena ho potuto anche i miei figli… ho letto loro i libri appena sono arrivati all’età sufficiente per capirli (il più piccolo in effetti è ancora troppo piccolo ma segue le orme di mamma e sorella e lo ama anche se capisce la metà e si copre gli occhi nelle scene più paurose dei film) e man mano che finivo un libro RI-guardavo il film corrispondente con loro. Inutile dire che si sono appassionati quanto me, che per natale e compleanni chiedono libri, costumi, gadget e giochi di Harry e quindi ero sicura al 100% che far loro una sorpresa e portarli agli studios sarebbe stato il regalo più bello e emozionante che potessi far loro. In effetti questo viaggio ha rappresentato il regalo a sorpresa dell’ottavo compleanno di mia figlia e mi sono rovinata con le mie mani perchè mi chiedo come potrò reggere il confronto per i prossimi compleanni…mio figlio mi ha già chiesto 10 volte dove lo porto per il suo compleanno, per ora sto prendendo tempo dicendo che anche lui dovrà attendere l’ottavo  come sua sorella!!! Prima di organizzare mi sono chiesta e richiesta molte volte se ne valesse la pena: il prezzo del biglietto è molto caro e visitarlo significa dedicargli un’intera giornata tra andare e tornare dal centro di Londra e ovviamente sacrificare altre bellissime cose della città. Beh, la risposta è certa senza dubbio SI. NE VALE LA PENA. Se siete fan di Harry Potter, se anche voi vi siete persi nelle pagine dei suoi libri catapultati in mondo magico e pieno di emozioni che vi faceva dimenticare tutto il resto, se anche voi avete aspettato trepidanti i film per vedere realizzati e visibili agli occhi tutte quelle avventure fantastiche…fate in modo di andarci. Io ho avuto batticuore e fiato corto per tutta la visita, mi sono commossa alla vista della Sala Grande e dell’Hogwarts Express e sopratutto della riproduzione del castello di Hogwarts e ho letto negli

occhi lucidi di mia figlia e nei salti elettrizzati di mio figlio la stessa intensa emozione. Andate e non ve ne pentirete. Appena riesco, scriverò un post dedicato con tutte le info, per il momento vi rimando al sito ufficiale da cui potete ricavare tutte le informazioni e sopratutto acquistare in anticipo il biglietto!

Per chi invece non fosse fan del maghetto, un terzo giorno a Londra sicuramente non andrà sprecato, ci si può avventurare tra le bancarelle del mercato di Portobello o di Camden, si può salire sul London Eye per ammirare Londra dall’alto, andare a scoprire i celebri personaggi in cera del Museo di Madame Tussauds, o perdersi tra la moltitudine di giocattoli di Harrods o di Hamleys.

Insomma…a Londra non vi annoierete e sicuramente non si annoieranno i vostri figli. Ero dell’idea che con i bambini fossero meglio le cittadine o i piccoli borghi e che le metropoli fossero troppo caotiche e impegnative…Londra mi ha fatto cambiare completamente idea. cosa state aspettando? Se prenotate in anticipo e fuori dalle solite festività potete trovare dei voli a meno di 40 euro a testa!!


Natascia Rosolin

Appassionata di viaggi da sempre ma da quando son mamma ancora di più! Mamma sempre sull'orlo di una crisi di nervi e perennemente con la testa tra le nuvole (anche alla mia mente piace viaggiare :-) !!) Da 2 anni amica/collega di Olivia drogata di viaggi come me natascia.rosolin@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *