L’Irlanda è  stato il nostro primo grande viaggio in 4, noleggio auto, prenotazione solo della prima notte e poi via all’avventura alla scoperta della meravigliosa isola di prati verdi, pecore, castelli e pub! È un tipo di viaggio assolutamente adatto alle famiglie anche con bimbi piccoli: gli irlandesi sono gentilissimi, ci sono ottime sistemazioni a buon prezzo (ostelli, guesthouse, airbnb…) e gli ampi spazi, la natura che fa da padrona e la storia che impregna ogni singola pietra rende la vacanza curiosa ad ogni età!

Essendo i bimbi piccoli noi abbiamo privilegiato i paesaggi, le scogliere, l’oceano e le attrazioni all’aria aperta…e in 2 settimane ne abbiamo visitato solo una minima parte; l’Irlanda tuttavia è anche storia, dai resti preistorici passando per i castelli medioevali, fino agli idrovolanti della seconda guerra mondiale, è  tradizione, è musica e molto molto altro!

Se però visiterete questa meravigliosa isola con i vostri bimbi, questi sono i posti che li lasceranno di sicuro a bocca aperta anche se un po’ meno battufi dai turisti tradizionali, parola di mamma!

  • il museo del Titanic a Belfast, nella città in cui fu costruito. Compierete un’esplorazione virtuale attraverso ogni singolo dettaglio del transatlantico più famoso del mondo immergendovi nei primi dei ‘900 con filmati, ricostruzioni perfette e testimonianze suggestive.IMG_3406
  • Giant’s Causeway, una fantastica formazione rocciosa composta da innumerevoli colonne esagonali di basalto su cui i vostri bimbi si divertiranno a saltare, in riva al mare. Intorno ci sono poi suggestivi sentieri da percorrere a piedi con viste mozzafiato su scogliere a picco sul mare!
  • Il Foynes Flying Boat Museum a Foynes costruito dove durante la seconda guerra mondiale atterrarono gli idrovolanti che collegavano il Nord America con l’Europa. IMG_3626Oltre a visitare un vero idrovolante anche qui ci sono filmati e attrazioni che ai bimbi piaceranno un sacco!

 

 

  • Le isole Aran, per me il posto più bello dell’Irlanda! Noi purtroppo abbiamo trascorso solo una giornata scegliendo l’isola di Inisheer, meno turistica, più piccola, bellissima. IMG_3555Se ci tornassi però  resteei qualche giorno girellando tra queste isolette piene di fascino, per godermi di più quella fantastica sensazione di tranquillità in un ambiente selvaggio, desolato, ma veramente suggestivo. Arrivati sull’isola abbiamo noleggiato delle bici e abbiamo pedalato per ore  sui sentieri fiancheggiati da muretti di pietra coperti d’edera. IMG_3538Ai bimbi piacerà di sicuro il relitto di Plassy, un cargo naufragato nel 1960 e scagliato sugli scogli. Naturalmentea quest’isola associo anche il ricordo delle decine di volte in cui ci siamo messi e tolti i k-way: pioggia, dopo 5 minuti sole, poi pioggia, dopo 3 minuti sole, poi pioggia, poi neanche una nuvola e dopo 2 minuti un acquazzone!!! Ma questa è proprio l’Irlanda!!!
  • I pescherecci ed i pescatori! Affascinanti le navi e affascinanti le storie di mesi di viaggi dei pescatori…Giorgio e il suo papà hanno avuto la fortuna di salire su un vero peschereccio una sera, mentre tutti si preparavano a ripartire verso l’immenso oceano per settimane di navigazione…IMG_3647IMG_3643
  • La penisola Beara e la minuscola Dursey Island collegata con la terraferma da una funivia un po’ traballante che oscilla a 30 m di altezza sul mare. IMG_3734L’isoletta si presta a belle passeggiate tra pascoli, mucche, pecore e poche casette sparse e  se si è fortunati si possono anche avvistare della balene nell’oceano; noi le balene non le abbiamo visto, ma in compenso ci ha salutato un gruppetto di almeno 5-6 delfini poco distanti dalla costa!IMG_3746 - Copia Dopo la giornata sull’isoletta noi abbiamo dormito ad Allihies un piccolo villaggetto con una lunga storia mineraria, ai confini del mondo. La birrra sorseggiata al tramonto sulle panchine dell’O’Neill’s pub con i bimbi che correvano felici lì  intorno è uno dei più bei ricordi della vacanza.
  • Mizen Head e la stazione di segnalazione dei primi del ‘900.  I bimbi potranno vedere da vicino come viveno i guardiani dei fari e come funzionava la stazione, ma il suo vero fascino sta nel senso di immensità  dell’oceano sconfinato sotto un cielo infinito. IMG_3850Per raggiungere la stazione si percorre un sentiero con scorci spettacolari e un ponte ad arco da cui si possono vedere simpatiche foche tuffarsi dagli scogli.

 

 

 

 

Questi sono solo alcune delle meraviglie irlandesi scoperte ormai un anno fa…naturalmente non posso raccontare di lunghe serate nei famosi pub irlandesi a sorseggiare Guinness, con i bimbi non è proprio l’ideale! Un pub e la sua musica tradizionale però ce lo siamo goduti: l’Oliver’s si trova a Cleggan, in un piccolo villaggio di pescatori nel Connemara, è  frequentato principalmente da gente del posto ed è specializzato in ottima cucina di pesce, consigliatissimo!

IMG_3477

 

Categorie: grandi viaggi

Olivia Segre

Mamma di 3 bimbi pieni di energia amo occupare il tempo libero con le mie due passioni: la montagna e i viaggi!! Zaino in spalla, natura selvaggia e adattamento alle situazioni più bizzarre sono le nostre parole d'ordine e poi via con DIVERTIMENTO PURO FORMATO FAMIGLIA!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *